ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


GOLDEN SEXTION - The Silicon Age

Reviews

GOLDEN SEXTION
The Silicon Age

(logic(il)logic Records/Andromeda Dischi)

2012

Raramente al primo ascolto di un disco capita di ritrovarsi stupiti per la qualità dei pezzi proposti. I Golden Sextion, band modenese fondata nel 2007, già a partire dalle prime tracce di The Silicon Age mostrano tutto il loro potenziale. “Hi-Tech Love”, brano di apertura, supportato dalla voce potente del singer Fabian, tratta della questione (quanto mai attuale) della difficoltà del creare rapporti autentici nel mondo di oggi, governato dalle interazioni via web. E seguito da “White Wall”, tra i pezzi dell'album uno dei migliori, dall’appeal orecchiabile ma tagliente come un rasoio, che rende chiare le capacità di questa band. I brani seguenti “Sex N' Roll” e “Portrait” rimangono in linea con i precedenti, energetici e diretti, mentre con “So Far From This Day” si vira verso un’atmosfera meno pesante, introspettiva, per tornare all’adrenalina con “Jesus On My Back” e “Saints Are Gone”, all’interno del quale regna una linea di basso decisamente accattivante. “The Silicon Age”, title track del disco, riesce a riassumere molto bene questo lavoro: energia, capacità vocali, influenze elettroniche, il tutto sorretto da una grinta ed un’attitudine che non farebbero sfigurare i Golden Sextion in un contesto estero. Dopo “Hidden Truth” si passa a “My Pain”, pezzo che racconta della vicenda di Eluana Englaro, ragazza che per diciassette anni è rimasta in stato vegetativo in seguito ad un incidente, nonostante prima di questo tragico evento avesse espresso volontà contraria al mantenimento delle cure. L'album si conclude con “From High”, che si interroga invece sulla tematica della malvagità umana. The Silicon Age propone brani decisamente originali, curati da una produzione adeguata, che sanno unire influenze differenti, tra cui i classici dell’hard rock alternati a momenti di vicinanza all’elettronica, con un attenzione particolare ai testi, che si basano soprattutto su temi sociali. Un album decisamente interessante, senza dubbio.

Alice Ottolini

Track List:

1. Hi-Tech Love
2. White Wall
3. Sex N' Roll
4. Portrait
5. So Far From This Day
6. Jesus On My Back
7. Saints Are Gone
8. The Silicon Age
9. Hidden Truth
10. My Pain
11. From High




Torna ai contenuti | Torna al menu