ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SAGA - The Human Condition

Reviews

SAGA
The Human Condition

(Inside Out/Audioglobe)

2009


È giunto il momento di capire quali stravolgimenti ha apportato il cambio di vocalist all’interno dei Saga: riguardo le capacità canore di Rob Moratti non avevamo dubbi (d’altronde ce lo avevano dimostrato ampiamente gli album con i Final Frontier), ma l’assenza di Michael Sadler si sente, eccome. Il disco si fa comunque apprezzare, in virtù della feconda abilità compositiva del leader, nonché bassista e tastierista, Jim Crichton, ma spesso sembra di ascoltare un'altra band. Dopo la semi-strumentale “The Human Condition”, che rammenta sin troppo “Corkentellis” del precedente album, nella successiva “Avalon” abbiamo l’occasione di ascoltare per la prima volta i Saga senza il proprio cantante originale: il nuovo arrivato, se per certi versi risulta addirittura più preparato tecnicamente, non possiede il timbro caldo e suadente di Sadler, uno dei trademark della formazione canadese, snaturando così il sound; il pezzo in questione è comunque una buona traccia di quel pomp aor a tinte progressive, di cui il gruppo è sempre stato fautore. “A Number And A Name” si avvicina maggiormente agli standard musicali del quintetto, ma la successiva “Let It Go” sembra un plagio dei conterranei Rush, in virtù di un riff che pare “rubato” ad Alex Lifeson. Le successive tre tracce sono melodicamente piacevolissime grazie a dei refrain azzeccati, così come la ballad “Hands Of Time”, che mette in mostra le qualità della voce di Moratti (anche se qui sin troppo “effettata”). L’ultima canzone, “Step Inside”, rappresenta per certi versi l’apice del disco: strofe cariche di tensione sorrette da metallici riff moderni arrivano a sfociare in un ritornello fantastico e ad un ottimo assolo di Ian Crichton (chitarrista straordinario quanto sottovalutato). Da segnalare l’ottima cover ad opera (come anche in Trust del 2006) dell’ungherese Balazs Papay. Tirando le somme, un album convincente (soprattutto la seconda metà) che potrà piacere molto a chi non conosce i Saga; ai fan, invece, si consiglia l’ascolto prima dell’acquisto.

Luca Driol

Track List:

1. The Human Condition
2. Avalon
3. A Number And A Name
4. Let It Go
5. Now Is Now
6. Crown Of Thorns
7. You Look Good To Me
8. Hands Of Time
9. Step Inside







Torna ai contenuti | Torna al menu