ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SHADRANE - Temporal

Reviews

SHADRANE
Temporal


(Lion Music/Frontiers)

2008

È un concept complesso ma senza dubbio affascinante quello che attraversa l’album d’esordio degli Shadrane, e se per caso questo nome non dovesse far suonare nessun campanello mentale, basterà dare un’occhiata all’elenco dei musicisti che vi hanno preso parte per trovare subito dei nomi illustri, primi fra tutti quelli di Gregg e Matt Bissonette. Alla voce troviamo poi Goran Edman, che negli ultimi tempi sta rivestendo i panni del turnista di lusso, e che anche in questa occasione dà la sua dimostrazione di una importante performance vocale. La storia narrata in Temporal si svolge ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, e ha per protagonisti un ufficiale dell’esercito americano che viaggia all’interno di un sottomarino, una donna giapponese con cui intraprende una storia d’amore tormentata e bellissima, e un suo sottoposto, roso dalla gelosia. Amore, morte e gelosia sono i sentimenti predominanti di questa storia, e naturalmente il lieto fine è andato a farsi un giro dentro a qualche concept dei Freedom Call. Musicalmente parlando, l’album è costruito attorno a un prog metal pieno di controtempi, parti strumentali ad effetto, malinconiche e angoscianti quando necessario, accuratamente fedeli alla storia narrata. Non mancano quindi i richiami alla musica orientale in “Babies In The Bath”, completamente strumentale, o al funky più tipico del sound americano in “Morpheus” (il sottomarino a bordo del quale viaggia il protagonista della storia). Dall’ascolto emerge inoltre un netto prevalere del ruolo della musica su quello delle parole, che a volte rischiano di esserne soffocate; si può però supporre che l’intento dei fratelli Bissonette fosse proprio quello di narrare una storia in musica, ma lasciando anche un ampio margine di libertà all’immaginazione dell’ascoltatore. Chissà, forse qualcuno riuscirà in questo modo a costruire un finale diverso per la storia di Madoka e Jack.

Anna Minguzzi

Track List:

1. Temporal
2. Madoka
3. Requiem For A Rose (instrumental)
4. I Remember
5. She Writes
6. Rainy
7. Lanterns Dance
8. Betrayal (instrumental)
9. Morpheus
10. Consider It
11. Manzanar
12. Babies In The Bath (instrumental)
13. Dance Of Solitude
14. Gallery 2008




Torna ai contenuti | Torna al menu