ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


XORIGIN - State Of The Art

Reviews

XORIGIN
State Of The Art

(Frontiers Records)

2011


La ripresa delle pubblicazioni dopo il break estivo parte con alcuni lavori che, se da un lato viene la tentazione di definire come minori, non devono essere presi sottogamba per la qualità delle loro proposte. Gli svedesi XorigiN non sono quindi secondi a nessuno nel loro realizzare un lavoro mai statico, allegro e accattivante, espressione ancora una volta dello stato di grazia in cui versa il rock melodico nel nord Europa. Il trio, nel quale va sottolineata la presenza dell’ottimo Daniel Palmqvist alla chitarra, e che giunge all’esordio su disco nonostante la band si sia formata nel 1999, predilige quindi i ritornelli aperti, ricchi di cori vivaci e tastiere setose, e mostra in ogni secondo una grande attenzione alla melodia in generale. È difficile stabilire una graduatoria dei pezzi migliori; sicuramente spiccano, per la loro diversità, “This Is It” con la sua complessità strutturale e la conclusiva “Mend My Heart”, l’unica power ballad presente in tutto il cd, introdotta da un magistrale accompagnamento su cui si innesta la voce di Johannes Stole. Difficile gridare al miracolo, ma i fan di gruppi come Toto, Journey e Foreigner troveranno di che soddisfare la loro infinita fame di melodia.

Anna Minguzzi

Track List:

1. Can’t Keep Running
2. Crying For You
3. In The Blink Of An Eye
4. Too Late
5.Gina
6. This Is It
7. The One For Me
8. Said And Done
9. Matters To The Heart
10. What Loves Is All About
11. Mend My Heart




Torna ai contenuti | Torna al menu