ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


DEADLY TIDE - Smoke And Mirrors

Reviews

DEADLY TIDE
Smoke And Mirrors

(Dead Famous Records)


2008


Toscani di Livorno, i Deadly Tide si riaffacciano sul mercato dopo qualche tempo con questo Smoke And Mirrors. Stilisticamente l' album si rifà alla scena losangelina di metà anni '80: durante l'ascolto non è difficile, infatti, pensare agli scavezzacollo del Sunset Strip che rispondono al nome di Mötley Crüe, anche se spesso vengono in mente gruppi leggermente diversi come i conterranei H.A.R.E.M. ed i Vain. Dai "solchi" di questo disco traspaiono interessanti spunti e non si può evitare di riconoscere la bontà di buona parte delle canzoni che compongono la track list (anche se non manca qualche filler). È facile, quindi , lasciarsi trasportare dal ritmo selvaggio e coinvolgente di "Lady", "Sexy Disco Sexy", "Escort Girl" e "Last Blood". L'album, interamente registrato nello studio personale della band Big Bamboo, e masterizzato agli A.L.L. Digital Studios di New York da Drew Lavyne (Sting, Foo Fighters, Red Hot Chili Peppers), risente però di un mixaggio non proprio impeccabile, che fa perdere ai pezzi tiro e aggressività, due componenti indispensabili per colpire nel segno. Nel complesso si tratta di un lavoro che non fa gridare al miracolo, ma che si lascia ascoltare abbastanza piacevolmente e che ci sentiamo di consigliare agli amanti della scena 80iana e a tutti quelli che vanno pazzi per i prodotti del sottobosco sleaze/glam tricolore.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Lady
2. King Of The World
3. Sexy Disco Sexy
4. I Hope For A Better Day
5. Escort Girl
6. You're Calling Me
7. Plastic World
8. Mr. Black Limousine
9. End Of Money, End Of Love
10. Last Blood






Torna ai contenuti | Torna al menu