ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


JOHN GÄLT - Served Hot

Reviews

JOHN GÄLT - Served Hot

(Street Symphonies/Andromeda Dischi)

2013

Il glam metal non è più predominio solamente dei paesi scandinavi. I John Gält, band ucraina, lo dimostrano con il debut album Served Hot, che offre dieci tracce dirette e convincenti, senza filler e senza brani sottotono. Il loro stile trova origine nei classici che hanno fondato il genere negli anni Ottanta, nel punk e nello street, mentre tra le band più recenti il riferimento sono chiaramente gli svedesi Crashdïet e Hardcore Superstar. A livello tematico, le lyrics parlano esattamente di quello che si aspetterebbe da un album che riporta una sexy barista in copertina: feste scatenate, ragazze provocanti e alcool in quantità. La voce graffiante del frontman Ostap guida la band in tracce che alcune band considerate “veterane” della scena glam/sleaze internazionale non riescono più a realizzare, come “Riot Radio”, “White Widow”, dal ritornello ipnotico, e “Undeniable”. Served Hot è un vero e proprio inno alla voglia di vivere, con l’obiettivo di godere al massimo di ogni minuto, con possibilmente una birra ghiacciata accanto .

Alice Ottolini

Track List:

1. JGS
2. Riot Radio
3. (One More) Punk Rock Anthem
4. Undeniable
5. White Widow
6. LZ is Hot
7. When Nature Calls
8. Burn (Nothing In The End)
9. Bad Brotherhood
10. On The Loose




Torna ai contenuti | Torna al menu