ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SKIP ROCK - Rough And Ready

Reviews

SKIP ROCK
Rough And Ready


(Street Dog Records)

2009


Un teschio con le chitarre incrociate al posto delle ossa: così si presentano i tedeschi Skip Rock, senza lasciare grossi dubbi sul tipo di musica proposto. L'attacco AC/DC oriented di “We Rock” (un titolo, una garanzia!) spazza via qualsiasi domanda di carattere prettamente stilistico, che si dissolve come polvere trascinata nell'aria da una folata di vento. Catchy e ruffiani, i cinque brani che compongono questo ep mantengono pressapoco la stessa struttura e idea dell'opener; il pregio dei gruppi che si rifanno alla leggendaria band australiana è probabilmente quello di arrivare dritti al cuore di chi ascolta, mentre il grosso limite è la mancanza di fantasia, che colpisce a morte il songwriting come una pugnalata alla schiena. Fra centinaia di complessi che si ispirano agli AC/DC sparsi per il globo terracqueo, tuttavia, gli Skip Rock sono fra quelli che provano a rendere un pizzico più personali le composizioni. Aiutati da una voce, quella di Marc Terry (ex Rockaine, Big Daddys Toy), decisa e adatta al genere, che una volta tanto non tenta di scimmiottare Bon Scott o Brian Johnson per tutta la durata del lavoro, i rocker teutonici timbrano il cartellino, ma solo dopo aver fatto un po' di straordinari, consegnando in pasto all'ascoltatore un pezzo come “Stinky, Filthy, Rich 'n' Nazty”, che da solo vale l'acquisto del cd. Non inventano niente, ma lo fanno bene. E attualmente sono in studio di registrazione a dare vita al primo full-length. Per fan di AC/DC, KISS, Motörhead e 80's hard rock in generale.

Stefano Gottardi

Track List:

1. We Rock
2. Time Will Tell
3. Stinky, Filthy, Rich 'n' Nazty
4. Lies
5. Hit And Run





Torna ai contenuti | Torna al menu