ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STEVE FOGLIA - Revenge

Reviews

STEVE FOGLIA
Revenge

(Ombrosa Records)

2011


Non si sente parlare da un po' di tempo dei sanremesi Jennifer Scream, che dopo un cambio dietro al microfono sembrano essere spariti dalla circolazione, ma di sicuro il loro batterista Steve Foglia nel frattempo non è rimasto con le mani in mano. Anzi, prima delle bacchette ha impugnato carta e penna e composto questo lavoro solista, basandosi sulla leggenda di un Hotel della sua zona, l'Angst, costruito tra il 1887 ed il 1914 e teatro di storie di fantasmi, o presunti tali. Il disco può fregiarsi della presenza di molti ospiti, fra i quali spiccano i nomi di Michael Vescera (Yngwie Malmsteen, Loudness, The Reign Of Terror, etc.) ed Adam Bomb. Lo stile musicale pesca a piene mani dall'hard rock anni '70, con qualche incursione nel funky rock ed alcuni brani strumentali, dove emerge la perizia tecnica di Steve Foglia. I problemi principali sono due: la mancanza di canzoni che colpiscano davvero (eccezion fatta per “Burning My Freedom”, che potremmo considerare la killer song del lotto) ed una produzione poco soddisfacente che non riesce a mettere in risalto le composizioni. Senza ombra di dubbio Revenge è un album composto e suonato con grande passione e qualità musicali, ma a volte questo non basta ad ottenere un prodotto capace di lasciare il segno e svettare in mezzo alla moltitudine di uscite mensili. C'è comunque una buona base che lascia ben sperare per il proseguo della carriera artistica di Steve.

Sergio Grossi

Track List:

1. Intro
2. This Place Is Mine
3. Burning My Freedom
4. Mirror Of Soul
5. Legend Or True
6. My Sweet Return
7. Angst
8. Revenge
9. Wonderful Memories
10. Vision Of Your Eyes




Torna ai contenuti | Torna al menu