ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STEVE SALUTO - Resurrection

Reviews

STEVE SALUTO
Resurrection

(Emmeciesse/Heart Of Steel Records)

2010

Lasciamo alla recensione del debut de La Famiglia Superstar il compito di presentarvi questo artista, e passiamo subito al suo nuovo cd solista. Resurrection, oltre all’inedita title track, contiene i precedenti lavori Rough Beat del 2006 e Rust & Gold del 2008, e si avvale di una formazione composta da Lello Gnesutta al basso, Marco Andrighetto alla batteria e Mauro Donà alla voce. Ciò che ne deriva è un disco molto curato e stilisticamente multi-sfaccettato: influenzato allo stesso modo da jazz, rock classico, funk e pop, Steve Saluto sforna un album rock raffinato e variegato, dall'alto potenziale e appetibile per tutti quelli dotati di un minimo di apertura mentale in campo musicale. Il talento del chitarrista trevigiano è messo a totale servizio delle canzoni: le palesi affinità con Mr. Big e Richie Kotzen sono rese ancor più evidenti dalla presenza dell'artista americano, impegnato alla voce di otto pezzi. La ricca track list, composta da ben 16 brani, va dal funk (“Too Late”, “One Life”, “Resurrection”) al rock più classicamente 70s (“Out Of Time”, “Now I Know”, “Fly”), passando per semi-ballad acustiche blueseggianti (“Birds”, cover di Neil Young con Liam Mc Murray alla voce), o addirittura soul (“I Keep Waiting”), il tutto mostrando ampi sprazzi di pura classe. Un disco che dovrebbe accontentare i palati più fini ed esigenti, che ci sentiamo di consigliare a tutti gli amanti del rock più classico e dei chitarristi.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Too Late
2. Out Of Time
3. I Still Fall
4. Now I Know
5. Walkin’ (instrumental)
6. One Life
7. Don’t Waste Your Time
8. Rough Beat (instrumental)
9. The Right Man
10. Fly
11. Train Jumpers (instrumental) (live)
12. Resurrection
13. You Show Me
14. Birds
15. I Keep Waiting
16. Beautiful Silence




Torna ai contenuti | Torna al menu