ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


RECKLESS LOVE

Live Reports

RECKLESS LOVE + Hard Revenge + Baby Beluga + Royal Rumble

Revolver Club, San Donà di Piave (VE)
09/12/2011

Report di Alice Ottolini, foto di Stefania Marchi

Tornano in Italia per presentare il loro nuovo album Animal Attraction i finlandesi Reckless Love, esponenti di spicco della nuova ondata di band cotonate e colorate provenienti dal Nord Europa. Dopo la data di Bologna del giorno precedente si presentano al Revolver club di San Donà di Piave davanti ad un pubblico non numerosissimo, ma recettivo rispetto alla loro proposta musicale (inutile precisare che la maggior parte delle persone presenti fossero ragazzine, ovviamente molto interessate alla band). L’atmosfera viene riscaldata da ben tre gruppi di supporto, i
Royal Rumble, la band tutta al femminile Baby Beluga e gli Hard Revenge, che sono stati l’opening act oltre che per questa data anche per le restanti del tour italiano dei Reckless Love. Il loro sound, dalle radici rock e blues, combinato ad una forte presenza scenica, fa rientrare questo gruppo di Reggio Emilia tra i più interessanti della nuova generazione di rocker nel nostro paese, e ha rappresentato una buona pedana di lancio per la band di Olli e soci, che si presenta sul palco utilizzando come primo pezzo proprio “Animal Attraction”, la title- track del loro secondo album, purtroppo non ancora pubblicato in Italia. La scaletta prosegue alternando brani tratti dal loro lavoro più recente, come “Speedin’ “, la ballad “Born To Break Your Heart”, o il singolo “Hot”, a pezzi invece risalenti al loro primo disco, come “Badass” e “Romance” . Sono proprio le canzoni tratte dal loro debut album quelle più cantante e ballate dal pubblico, che probabilmente non aveva ancora ben assimilato il nuovo lavoro. Il culmine della serata è stato con “Back To Paradise”, brano spensierato e divertente, ormai il porta bandiera dei Reckless Love, dai chiari richiami ad atmosfere alla Kiss, corredato dalle immancabili mosse del frontman Olli, che probabilmente non soffrirà mai di mal di schiena in vita sua grazie ai continui ancheggiamenti e movimenti sexy che lo impegnano on stage. Dopo “Wild Touch” la band si ferma un attimo, per poi rientrare in scena con due pezzi, “Beautiful Bomb” e “One More Time”, prima di salutare il pubblico veneto. I Reckless Love tra le band contemporanee all’interno della nuova scena glam sono sicuramente quella più scanzonata e “leggera”, pienamente consapevoli della propria attitudine che vira verso la tamarraggine e la mielosità (nei pezzi più romantici), per non parlare dei continui omaggi (ad essere buoni) verso grandi band come i già citati Kiss, oltre ai Def Leppard e Bon Jovi. Volendoli però valutare si incorre a mio avviso in una questione di principio molto soggettiva: c’è chi vuole divertirsi, lasciando che le gambe ballino da sole e che le mani applaudano senza controllo, e c’è al contrario chi resta sempre attento o attenta alla forma e al messaggio della musica. Questo live dei Reckless Love non intendeva sicuramente lanciare messaggi sulla pace nel mondo o su qualche tematica importante, ma aveva solamente l’intenzione di far divertire i presenti senza pensieri. E vista l’esecuzione, comunque di qualità (nonostante l’utilizzo di basi), oltre all’amalgama tutto sommato riuscita tra brani del primo e del secondo album della band (caratterizzati da un sound più easy rispetto al precedente), si può dire che il loro obiettivo sia stato raggiunto.

Set List:

1. Animal Attraction
2. Speedin’
3. Badass
4. Born to break your heart
5. Hot
6. Fantasy
7. Romance
8. Dirty Dreams
9. Dance
10. Back To Paradise
11. On The Radio
12. Wild Touch

Encore:

13. Beautiful Bomb
14. One More Time





Torna ai contenuti | Torna al menu