ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


RECKLESS LOVE - Reckless Love

Reviews

RECKLESS LOVE
Reckless Love

(Universal)

2010

H. Olliver Twisted, dopo un'esperienza tutto sommato poco felice come cantante degli svedesi Crashdïet nel mezzo passo falso The Unattractive Revolution, ritorna all'ovile riprendendo posizione dietro al microfono della sua band storica, che in realtà non aveva mai abbandonato, Reckless Love. Messi sotto contratto dalla Universal, i finlandesi appaiono oggi piuttosto cambiati rispetto all'ep pre-Crashdïet, Speed Princess, che nel 2006 presentava un gruppo musicalmente a cavallo fra l'hard rock e l'heavy metal più classico. Il nuovo lavoro, infatti, pesca a piene mani nell'hard rock 80iano tanto caro a Olliver (che ora si fa chiamare Olli Herman), che nel look e nelle movenze (vedi il videoclip di “Beautiful Bomb”) ricorda sempre più il suo idolo David Lee Roth. L'attacco è da pollice dritto, con un hair metal decisamente influenzato da KISS, Def Leppard, Poison, Bon Jovi e Danger Danger, mentre nella seconda parte brani come “Romance”, “Sex” e “Back To Paradise” virano verso sonorità un po' più melodic rock. Il vero eroe, però, non è il biondo singer (più a suo agio con questo tipo di canzoni, molto più nelle sue corde di quelle dei Crashdïet), ma il chitarrista Pepe, autore di una performance superlativa. Un disco composto da pezzi semplici e poco innovativi ma decisamente orecchiabili e coinvolgenti: come inizio non c'è male.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Feel My Heat
2. One More Time
3. Badass
4. Love Machine
5. Beautiful Bomb
6. Romance
7. Sex
8. Back To Paradise
9. So Yeah!!
10. Wild Touch
11. Born To Rock




Torna ai contenuti | Torna al menu