ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SYBILLA - Promo 2009

Reviews

SYBILLA
Promo 2009

(Autoprodotto)

2009

Tre anni dopo The Invisible Sandglass, debut album che tanto ha fatto (ben) parlare di loro e li ha persino portati in tour negli Stati Uniti assieme ai Tattooed Millionaires, tornano i Sybilla e lo fanno con un ep di sei tracce, gustoso antipasto del prossimo full-length. Orfani di un chitarrista, rimangono in quattro e affidano tutte le parti a Jan, che con un approccio semplice e immediato caratterizza in maniera marcata e con personalità il nuovo corso della formazione marchigiana. Abbandonati quasi del tutto i richiami al glam di Poison e Mötley Crüe presenti qua e là sul vecchio lavoro, la musica del combo ascolano appare oggi più ricercata e curata che mai. Moderni e allo stesso tempo con i piedi ben saldi negli spettacolari anni '80, i Sybilla propongono sei pezzi strutturalmente molto omogenei ma ricchi di sorprese, andando forse a colmare l'unica “lacuna” riscontrabile nel disco precedente (l'esagerata varietà stilistica). Diretti come un treno e melodici come una hair metal band pur senza risultare stucchevoli nei ritornelli, i quattro rocker nostrani pagano pegno solamente ai Queen, la cui influenza - palese e mai nascosta - si sente, ma non è mai invadente e permette alle canzoni di mantenere una certa freschezza. Songwriting di prim'ordine e arrangiamenti precisi ed efficaci lasciano intravedere una raggiunta maturità che emerge prepotentemente con il susseguirsi dei brani. È complicato sceglierne uno, ma non citare “Strychnine 2012” sarebbe un errore imperdonabile. Eclettici e stravaganti, i Sybilla del 2009 danno prova di aver saputo rileggere la lezione impartita dai propri idoli in chiave personale, proponendo una musica difficilmente etichettatile. Solo chi ha del talento ci riesce: questi ragazzi ne hanno da vendere.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Strychnine 2012
2. My World In A tear
3. Day By Day
4. Somebody To Be With
5. Like A Fable
6. Strangel




Torna ai contenuti | Torna al menu