ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STRYPER - Murder By Pride

Reviews

STRYPER
Murder By Pride

(Frontiers Records)

2009


Dopo essere “rinati” col precedente e mediocre Reborn, album uscito nel 2005 dopo ben quindici anni di assenza dal mercato discografico, gli Stryper tornano a farsi sentire con un nuovo full-length. Nemmeno questa volta siamo di fronte ad un capolavoro, ma la christian metal band per eccellenza riesce comunque a pubblicare un lotto di buone canzoni, dove spiccano come sempre gli acuti cristallini di Michael Sweet e le rasoiate alla sei corde di Oz Fox. Decisamente riuscite la velocissima opener “Eclipse For The Son”, la cover dei leggendari Boston “Peace Of Mind” (con Tom Scholz come ospite di lusso) e la dolce ballad “Alive”, ma quando il gruppo vuole giocare più sul “moderno”, risulta molto meno credibile. Notevoli anche il mid-tempo “I Believe”, la rilassante “Run To You” e la ballata pianistica “My Love My Life My Flame”, che mostrano un quid compositivo ancora fertile. Da sottolineare la presenza alla batteria del turnista Kenny Aronoff (già dietro ai tamburi alla corte di Cinderella, Elton John, The Smashing Pumpkins, Lynyrd Skynyrd e Meat Loaf, tanto per citarne alcuni), al posto di Robert Sweet, comunque già rientrato in seno alla band. Album lontano dall’eccellenza di In God We Trust, ma che ripropone il gruppo vivo e vegeto, con la speranza di poterli vedere dal vivo anche in Italia: incrociamo le dita (le tue preghiere, caro Luca, nel frattempo sono state ascoltate: gli Stryper suoneranno a Milano a gennaio 2010! Più Bibbia per tutti! NdStefano)!

Luca Driol

Track List:

1. Eclipse For The Son
2. 4 Leaf Clover
3. Peace Of Mind
4. Alive
5. The Plan
6. Murder By Pride
7. Mercy Over Blame
8. I Believe
9. Run In You
10. Love Is Why
11. Everything
12. My Love (I’ll Always Show)
13. My Love My Life My Flame




Torna ai contenuti | Torna al menu