ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


HESS - Living In Yesterday

Reviews

HESS
Living In Yesterday

(Frontiers Records)

2012


Harry Hess e i vecchi membri degli Harem Scarem si sono ritrovati in studio e tanto per cambiare hanno dato alle stampe un ottimo e godibilissimo disco di modern rock. Se a questo aggiungete la presenza di ospiti come Tommy Denander, Magnus Karlsson e Marcie Free il gioco è fatto. Quaranta minuti scarsi di brani ispirati e coinvolgenti come la title track, che apre questo secondo lavoro solista di Harry, seguita dalla scanzonata “Reach For You” e dalla prima ballad “It’s Over” che riprendono in parte quanto già sentito sul precedente Just Another Day del 2003. Melodie semplici ma interpretate alla grandissima da uno dei migliori singer in circolazione. Hess è infatti il vero valore aggiunto di questo album; la sua voce inconfondibile fa brillare anche pezzi altrimenti non certo spettacolari come “Don’t Leave Me”, “What If” e “I Live For You”. Più tirata e vicina allo stile degli Scarem è invece la ritmata “Nothing Lasts Forever”. Estremamente diretto e moderno è anche il mid tempo “Falling Down”, perfetto esempio di come si possa costruire un brano da classifica senza diventare banali. “I Don’t Wanna Want You” ricorda vagamente le sonorità di Voice Of Reason pur risultando molto meno pesante, mentre in chiusura è posto l’episodio meno riuscito “Where To Run”. Se siete fan degli Harem Scarem, e avete seguito ogni passo della band e dei suoi componenti, non potete farvi sfuggire questo cd.

Paolo Paganini

Track List:

1. Living In Yesterday
2. Reach For You
3. It’s Over
4. Don’t Leave Me
5. What If
6. Nothing Lasts Forever
7. Falling Down
8. I Live For You
9. I Don’t Wanna Want You
10. Where To Run




Torna ai contenuti | Torna al menu