ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


HURTSMILE - Hurtsmile

Reviews

HURTSMILE
Hurtsmile

(Frontiers Records)

2011

L’esordio di questo nuovo side project firmato Gary Cherone (Extreme) è un vero e proprio disco “fatto in casa”. Intendiamoci, non stiamo parlando di qualità amatoriale dei suoni, ma di un album realizzato insieme al fratello e chitarrista Mark, all’allievo di Nuno Bettencourt, Joe Pessia ed all’amico di una vita, nonché studente di Mike Mangini (ex batterista degli Extreme) Dana Spellman. Come ogni progetto che vede coinvolto Gary anche questo album risulta un po’ fuori dalle regole, essendo costituito da brani estremamente diversi tre loro, originali ma talvolta spiazzanti. Se infatti le prime due tracce sono orientate verso un hard rock classico, già da “Love Thy Neighbour” si avverte la necessità della band di uscire dagli schemi proponendo qualcosa di diverso, originale e contaminato. Tra progressive e grunge si pone “Kaffur”, mentre un netto ritorno ad atmosfere più pacate si avverte nella delicata “Painter Paint”. Per contro la seguente “Tollerance Song”, con le sue forti influenze di alternative rock, riesce a disorientare l’ascoltatore che viene proiettato in una realtà del tutto parallela. L’obbiettivo viene raggiunto in pieno anche se la qualità della composizione in sé lascia parecchio a desiderare. L’album continua alternando brani di buona fattura ed orecchiabilità come la blues/country “Jesus Would You Meet Me” ad altri francamente sotto tono come l’inconsistente “Slave”. Un disco “diverso”, esclusivamente riservato agli amanti del Cherone-style.

Paolo Paganini

Track List:

1. Just War Theory
2. Stillborn
3. Love Thy Neighbor
4. Kaffur (Infidel)
5. Painter Paint
6. Tolerance Song
7. Set Me Free
8. Jesus Would You Meet Me
9. Slave
10. Beyond The Garden - Kicking Against The Goads
11. Just War Reprise
12. The Murder Of Daniel Faulkner (4699)




Torna ai contenuti | Torna al menu