ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


BILLION DOLLAR BABIES - House Of Dreams Pt.1

Reviews

BILLION DOLLAR BABIES
House Of Dreams Pt.1


(Esmeralda Music Group)

2012

Il buonissimo debut album del 2010, Die For Diamonds, è stato ben accolto da critica e pubblico e ha consentito al quintetto di Falun, Svezia, di tenere quasi 70 concerti in patria ed in alcuni paesi europei come Germania e Svizzera. Dopo aver cambiato il batterista, il combo scandinavo ritorna all'attacco con un lavoro nuovo di zecca: in un momento di crisi, in cui la gente compra pochissimi cd e qualche band comincia a pensare alla sola release digitale, i Billion Dollar Babies vanno controcorrente e fanno gli esosi (be', con quel nome in effetti non c'è da stupirsi), e decidono di fare uscire il loro nuovo album in 3 capitoli separati. Il primo, House Of Dreams Pt.1, si presenta in un elegante digipack dall'inquietante artwork a sfondo horror. “In The Back Of My Limousine”, dove probabilmente è avvenuto l'omicidio raffigurato in copertina, mostra subito un lato più heavy e selvaggio, caratteristica che ben presto si scopre appartenere anche alle restanti due composizioni “A Millionaire's Dream” e “Crashing Down”. I pezzi, tutti molto melodici, sembrano quindi continuare a strizzare l'occhio più all'hard 80iano made in USA che allo sleaze di stampo svedese, pur con un irrobustimento generale dei suoni piuttosto marcato. Le prime tre tracce sono la classica tripletta che apre i dischi bomba, ma per sapere se abbiamo ragione bisognerà aspettare la seconda parte, prevista per l'autunno.

Stefano Gottardi

Track List:

1. In The Back Of My Limousine
2. Crashing Down
3. A Millionaire’s Dream




Torna ai contenuti | Torna al menu