ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


GOTTHARD - Homegrown - Alive In Lugano

Reviews

GOTTHARD
Homegrown - Alive In Lugano

(Nuclear Blast)

2011


Il tempo delle lacrime è finito, ci dicono i Gotthard con questo live, che esce in concomitanza con il primo anniversario dalla morte di Steve Lee. Se Heaven Part II era chiaramente una “mossa commerciale”, nata sull’onda emotiva che i fatti dell’ottobre 2010 aveva creato in tanti fan e addetti ai lavori, Homegrown - Alive In Lugano è prima di tutto un ottimo disco live, sincero e spontaneo, fotografia eccellente di un gruppo al culmine della sua carriera. La cornice di Lugano, poi, da dove i Gotthard vengono e dove, simbolicamente, chiudono un importante capitolo della loro vita, cattura in modo ancora più speciale la magia che i cinque svizzeri hanno saputo, e sapranno ancora sicuramente, creare dal vivo. La voce del pubblico è in grande evidenza, così come quella di Steve Lee, che dialoga a più riprese con i presenti in italiano, inglese, francese e tedesco, mantenendo la propria forza sia nei brani più scatenati che in quelli più introspettivi. Due cose, infine, arricchiscono questo già di per sé validissimo album. La prima è “The Train”, un inedito acustico che si affaccia timidamente in coda al live e chiude con dolcezza dopo la scatenata frenesia dell’album. L’altra è il bonus dvd che riproduce lo show che i Gotthard tennero, sempre a Lugano, il 31 dicembre 1999 (in più momenti si vede l’orologio di Piazza Riforma che segna il conto alla rovescia), e dove un Steve Lee in ottima forma sfoggia una serie di giacche improbabili. Il dvd si conclude con una serie di interviste alla band nelle quali si parla della genesi del disco, dell’amore del gruppo per le Harley Davidson, della città di Lugano e molto altro. Il cd e il dvd si completano vicendevolmente, e anche se è ancora difficile ascoltare un brano dei Gotthard senza tremare o provare rimpianto, bisogna partire da qui per proseguire il cammino. Come hanno detto gli altri quattro membri del gruppo, è quello che Steve Lee avrebbe voluto.

Anna Minguzzi

Track List:

1. Unspoken Words dvd
2. Gone Too Far
3. Top Of The World
4. Need To Believe
5. Hush
6. Unconditional Faith
7. Acoustic Medley 2010
8. Shangri La
9. I Don´t Mind
10. Heaven
11. The Oscar Goes To
12. Lift U Up
13. Leo vs. Steve (guitar/vocal solo)
14. Sister Moon
15. Anytime Anywhere
16. The Train (unreleased studio track)




Torna ai contenuti | Torna al menu