ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


BEVERLY KILLZ - Gasoline & Broken Hearts

Reviews

BEVERLY KILLZ
Gasoline & Broken Hearts

(Perris Records)

2012


Logo e copertina sono di quelli che ti fanno capire al volo che stai per ascoltare un disco di rock'n'roll selvaggio e bastardo fino al midollo, ma noi lo sapevamo già: conoscevamo buona parte delle canzoni grazie al precedente ep Straight From Underground ma anche ai numerosi live in cui ci era capitato di imbatterci nell'energetico quintetto milanese. Dov'è la sorpresa, quindi? Senza dubbio nella resa sonora iper professionale, merito anche del lavoro di mixaggio e mastering svolto dal noto Dennis Ward. Gasoline & Broken Hearts appare un prodotto di classe e fortemente competitivo sin dalle note dell'opener “Never Back Down” (di cui circola anche un bel videoclip) sino a quelle della conclusiva “What Is Love”, vecchio successo della dance anni '90 di Haddaway. In mezzo tanta grinta, sudore, passione, ritornelli anthemici e una cura per i particolari decisamente poco italiana, che spinge l'album due spanne sopra la mediocrità e l'ingenuità di molte band tricolori che provano senza successo a rinverdire i fasti dei gloriosi anni '80. Quando le cose sono fatte così bene c'è davvero poco da aggiungere: se si amano incondizionatamente gli anni d'oro dell'hair metal americano, quello che ha reso ricchi e famosi Guns N' Roses, Mötley Crüe, Skid Row e compagnia bella, questo disco è da prendere al volo perché non si può restare delusi. Gasoline & Broken Hearts convince dal primo all'ultimo episodio, anche dopo parecchi giri nello stereo; stavolta è proprio il caso di dirlo: buy or die!

Stefano Gottardi

Track List:

1. Never Back Down
2. Away From Danger
3. Baby You're On Target
4. Dark Lady
5. Livin' & Dyin'
6. Riding Alone
7. For Love
8. Power Of Your Sex
9. Sin City
10. In Sorrow
11. What Is Love




Torna ai contenuti | Torna al menu