ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


H.E.A.T. - Freedom Rock

Reviews

H.E.A.T.
Freedom Rock

(Stormvox Records/Edel)

2010

Se non avete vissuto sulla luna in questi ultimi due anni, o siete dei blackster incalliti capitati per caso su queste esuberanti e colorate pagine, dovreste sapere chi sono gli H.E.A.T. ed avere ascoltato il tanto osannato debut album del 2008. Il nuovo Freedom Rock riprende in pieno la formula magica e offre una nuova indigestione di brani semplici ed orecchiabili, validi ritornelli e melodie d'impatto, che piacciono sin dal primo ascolto. Questa scelta è un'arma a doppio taglio: se da un lato pezzi così anni '80 e in perfetta sintonia con quelli del debutto sono manna dal cielo per i fan, dall'altro si è decisamente smarrito l'effetto sorpresa. Ciò non toglie che chi ama l'hard melodico dei favolosi 80s rimarrà piacevolmente colpito da canzoni come il retro-rock di “Black Night”, con grandi cori e backing vocals, e duetto con Tobias Sammet (Edguy, Avantasia), la ballata “Shelter”, con favoloso refrain alla Giant, la sognante “Everybody Wants To Be Someone”, aperta da un delizioso pianoforte, per un brano a metà strada fra Europe e Toto da togliersi il cappello, e la perla “Nobody Loves You Like I Do” (che parte col ritornello in pieno stile anni'80), in cui emerge anche l'amore per i mitici Queen. Di certo 13 pezzi sono tanti, e qualcuno non convince in pieno (“Beg Beg Beg”, “Danger Road”), ma tutto sommato il disco si lascia apprezzare, anche se forse viene da pensare che il meglio questi giovani musicisti lo possano dare in futuro, magari con l'aiuto di qualche vecchia volpe dietro la consolle dello studio di registrazione. Altro punto di domanda riguarda la voce, dato che il cantante Kenny Leckremo ha recentemente abbandonato il gruppo e non è ancora stato annunciato il sostituto. In ogni caso rimane in eredità un disco piacevole, non solido e convincente come il primo, ma nemmeno poi così lontano da quegli standard qualitativi.

Sergio Grossi

Track List:

1. We're Gonna Make It To The End
2. Black Night
3. I Can't Look The Other Way
4. Shelter
5. Beg Beg Beg
6. Danger Road
7. Stay 2010
8. Everybody Wants To Be Someone
9. Nobody Loves You Like I Do
10. I Know What It Takes
11. Cast Away
12. High On Love
13. Who Will Stop The Rain




Torna ai contenuti | Torna al menu