ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


DYNAZTY

Interviews

DYNAZTY - George Egg

Intervista a cura di Stefano Gottardi

Giunti al secondo album e ancora pressoché sconosciuti dalle nostre parti, i Dynazty sono uno dei gruppi più promettenti provenienti dalla fiorente Svezia. Il batterista George Egg ha scambiato volentieri quattro chiacchiere con Roxx Zone, per parlare del recente Knock You Down e della tournée promozionale che, forse, finalmente...

Ciao George, è da poco uscito il vostro nuovo disco Knock You Down, con una nuova etichetta, la Stormvox: come siete arrivati a firmare questo contratto, e cos'è successo con la vostra vecchia label Perris Records?
Hey! Il proprietario della Stormvox Records, il famoso attore Peter Stormare, ha sentito cantare Nils Molin con gli H.E.A.T., che sono sotto contratto con la sua etichetta, quando ha dovuto sostituire il loro vecchio vocalist Kenny, che si stava riprendendo dall'operazione. In poche parole si è innamorato della sua voce e ci ha offerto un contratto. Con la Perris avevamo firmato un accordo di licenza per il debut album Bring The Thunder e scaduti i due anni di durata i diritti del disco sono di nuovo in mano nostra, per cui adesso possiamo farne ciò che ci pare!

Siete stati soddisfatti del lavoro svolto?
La Perris ha fatto un ottimo lavoro per le possibilità che aveva, non è un'etichetta con molti soldi da spendere, ma ci ha fatto una buona promozione sulle webzine. La Stormvox ha molte più possibilità economiche e ci ha fatto una grande pubblicità sulle riviste specializzate, nelle quali abbiamo ricevuto lunghi articoli e interviste.

Come si è svolto il processo creativo di Knock You Down? Da cosa avete tratto maggiormente ispirazione?
In musica l'ispirazione arriva da qualsiasi cosa, è stato così anche con Bring The Thunder, anche se questa volta ci siamo concentrati maggiormente sui testi, perché volevamo scrivere qualcosa che avesse un significato più importante per noi. Ci siamo ispirati a esperienze di vita vissuta e abbiamo spremuto le meningi per tirare fuori qualcosa di buono. Insomma, è stato un processo compositivo intenso ma molto divertente!

Le vostre canzoni sembrano seguire una linea melodica ben precisa, ma in casi come "Sleeping With Your Enemy" emerge e diventa il tema principale della canzone. Sei d'accordo?
Non ci avevo mai pensato... di solito scriviamo ciò che ci passa per la testa e se suona bene ne siamo felici!

Se dovessi nominare una sola canzone come la più rappresentativa, quale sceglieresti?
Wow, questa è una domanda complessa. Per quanto mi riguarda, musicalmente, direi "New Sensation", perché suona molto Dynazty a mio giudizio e l'adoro! Specialmente dal vivo, perché suonare la batteria di quel pezzo è uno spasso (ride)!

Altri pezzi che ti piace suonare?
Adoro “Hunger For Love”, “Bring The Thunder”, “Wild Nights”, “Knock You Down”. Che adoro proprio suonare è “Sail Away” dal primo album! È un divertentissimo up-tempo in stile Dio e mi piace un sacco...

Quali gruppi vi hanno influenzato maggiormente? Ascoltando entrambi i dischi ho avuto la sensazione che fra i vostri ascolti ci siano i Pretty Maids...
Tutti noi adoriamo i Whitesnake, per cui direi che quella è la band da citare. Per quanto riguarda me, Dio, Deep Purple, Van Halen e Rainbow sono stati importantissimi. I Pretty Maids, invece, mi dispiace deluderti ma non li ho mai ascoltati.

Qualche strana storia successa ad un concerto che ci puoi raccontare?
Facciamo sempre party selvaggi dopo le nostre serate, ma qualcosa di divertente successo durante un concerto non saprei... Una volta è salita della gente sul palco ed è crollato tutto. Poi qualcuno va in giro a dire che in un'altra occasione mi sono addormentato su un tom nel bel mezzo dello show, a causa della troppa birra bevuta in precedenza, ma a dire il vero, per ovvie ragioni, io di questa storia non ricordo nulla!

Molto divertente! Vi vedremo mai in Italia?
Sì! A ottobre o novembre saremo in giro per l'Europa coi The Poodles e passeremo anche per l'Italia. Le date non sono ancora state ufficializzate, ma tenete d'occhio www.dynazty.com! Non vediamo l'ora di fare questa tournée.

Qual è l'ultimo disco che hai comprato e di cui ti son piaciute tutte le canzoni?
Difficile questa.... gli unici album di cui amo ogni singolo brano sono i vecchi di Van Halen oppure Holy Diver dei Dio. Mi piace molto anche il nuovo dei Whitesnake, Forevermore. Il nuovo batterista Brian Tichy è eccezionale, consiglio un'ascoltata a tutti.
 
Che cosa risponderesti a chi sostiene che il rock'n'roll è morto?
Per fortuna non ho mai sentito nessuno dire una cosa così sciocca (ride). In Svezia abbiamo un sacco di musica rock, e lo stile che si suona di più in giro da queste parti è proprio il rock, che regna incontrastato.

Davvero? Com'è la scena svedese e quella rock in generale a tuo modo di vedere?
A Stoccolma abbiamo un sacco di gruppi e di talento. Serve molto duro lavoro per fare successo in questo mondo, e se vivi in un Pese piccolo come la Svezia, difficilmente ce la puoi fare se non riesci ad esportare la tua musica fuori dai confini nazionali. La scena esiste, ma purtroppo non c'è una gran risposta di pubblico, e nessuno può sperare di diventare famoso continuando a suonare nei soliti tre locali metal a rotazione. Io però ci ho provato lo stesso (ride)!

E ha funzionato?
Vedremo...
 
Qualche gruppo svedese da consigliare?
I De Van, fanno modern metal, scrivono grandi pezzi e sono ottimi musicisti. Sono il mio gruppo svedese underground preferito in questo momento.
 
Oltre a voi e ai più popolari Hardcore Superstar e Crashdïet, secondo me ci sono alcuni gruppi emergenti che stanno ottenendo ottimi consensi da parte della gente, parlo di Peep Show, Wildstreet e Lovex. Cosa ne pensi?
Grazie per il complimento! Mi spiace, ma non conosco nessuna di queste band...
 

Dimenticavo i Blackrain, fra l'altro Swan aveva suonato brevemente con voi all'inizio...

Loro mi piacciono! Swan è una gran persona ed un cantante speciale, ha grande talento e personalmente adoro la sua voce.

A me piace molto il vostro cantante Nils Molin, che reputo molto talentuoso ed estremamente sottovalutato...
Non potrà mai essere sopravvalutato però! Ha un talento estremo, è un grande cantante, in Svezia Nils è molto conosciuto, per cui non saprei cosa risponderti... se qualcuno ha qualche dubbio sul suo valore venga a sentirci quando veniamo in Italia e non lo avrà più (ride)!
 
Programmi per il futuro?

Molti... dedicheremo l'estate a suonare in Svezia, l'autunno nel resto d'Europa e nel frattempo cercheremo di scrivere nuovo materiale per il prossimo disco. Questo sarà un anno molto impegnativo, ma ne sto amando ogni singolo secondo! E sdopo aver fatto questo, ovviamente, conquisteremo il mondo (ride)!
 
George siamo alla fine, grazie mille per l'intervista!

Grazie a te e a tutti i lettori! Tenete controllato il nostro sito e il canale YouTube www.youtube.com/dynaztyofficial e non perdetevi i nostri concerti in autunno!




Torna ai contenuti | Torna al menu