ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


HOLLYWOOD KILLERZ - Dead On Arrival

Reviews

HOLLYWOOD KILLERZ
Dead On Arrival

(logic(il)logic/Atomic Stuff)

2010


Dopo una lunga e travagliata esistenza sotterranea, i torinesi Hollywood Killerz approdano al primo full-length album per la sempre più attiva logic(il)logic e partono con il piede giusto. In un mix che ci ricorda da vicino Backyard Babies, D-Generation e in qualche frangente i primordiali 69 Eyes di Wrap Your Troubles In Dreams prendono forma 13 canzoni immediate e di sicuro impatto. La prima metà del disco è efficacissima: “700.000” e “Grey Celebrations” sono arrembanti e si fanno notare per chorus super catchy e ottimi arrangiamenti, “Luxury Depression” ha una linea melodica davvero irresistibile, “Girs ® Dead” ha quel non so che di Hanoi Rocks e, diciamocelo, avere “quel non so che di Hanoi Rocks” è un buon punto di partenza qualunque sia il traguardo da raggiungere! È glam-punk della migliore specie, stradaiolo, lercio e condito da un'atmosfera grigia e decadente ma fiera, quasi a rispecchiare la Motorcity piemontese, luogo dove il dischetto in questione è stato concepito. La seconda parte del cd mette in luce alcuni momenti di stanca pur mantenendosi su livelli più che buoni, tra cui spicca la già nota “Lovecrash”. A fronte di una prestazione strumentale adeguata e delle lyrics più intriganti del previsto, l'unico vero neo di questo Dead On Arrival è la produzione che a tratti suona un po' troppo casereccia e sminuisce alcune delle buone idee del quintetto. Fortunatamente la qualità delle canzoni fa la differenza e il disco resta comunque un ottimo prodotto, quindi che dire? Disperati e festaioli (per quanto possa sembrare impossibile far coincidere le due cose), gli Hollywood Killerz hanno trovato la giusta ricetta, ben bilanciata tra personalità e citazionismo, che riesce in alcuni casi a regalarci preziose perle di rock n roll. Bravi! Avanti così.

Silvano “P.I.Z.” Ancellotti

Track List:

1. 700.000
2. Grey Celebrations
3. Luxury Depression
4. Girs ® Dead
5. How (Could I)
6. Going Down
7. Somewhere Out Of This Mind
8. All Tomorrow's Parties
9. Over And Over
10. Through The Sand
11. Our Memories May Be Right
12. Lovecrash
13. More Than It Hurts You




Torna ai contenuti | Torna al menu