ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SUICIDE BOMBERS - Criminal Record

Reviews

SUICIDE BOMBERS
Criminal Record

(Autoprodotto)

2012

Dal futuro, quattro superstar intergalattiche sono state rimandate indietro nel tempo, in missione per conto degli dei dei fulmini, per prendere a calci il cadavere sanguinante del rock'n'roll e ridargli vita. D'accordo, le rockstar intergalattiche le hanno già fatte Robin Black e la sua cricca e i Peppermint Creeps (o quantomeno questo ci pare volessero rappresentare gli strambi costumi che indossavano), ma forse i Suicide Bombers, guidati dall'ex Trashcan Darlings Chris Damien Doll (voce e chitarra acustica, autore di tutti i brani) hanno anche loro qualcosa da dire in campo musicale. Ed in effetti quando parte “Let's Rock 'N' Roll”, prima canzone dopo l'intro di rito, ci si rende conto che il quartetto norvegese non scherza. Lo stile è un ibrido di glam vecchio stampo e modern rock che in qualche modo ricorda i Gemini Five degli esordi, almeno concettualmente. Se riusciste a far confluire nella stessa direzione la sopraccitata band di Babylon Rockets, Mötley Crüe, KISS, Turbonegro, Crashdïet, Babylon Bombs, ultimi Thee STP e Trashcan Darlings, stareste provando a immaginare qualcosa che, in qualche modo, suona abbastanza simile ai Suicide Bombers. Niente di particolarmente originale o sorprendente, ma sfideremmo chiunque a non battere il piedino al ritmo di pezzi come “Easy Access”, “Napalm Heart”, “High On Explosives”, “Cindy” e “Riot”. Quindi hanno vinto loro. Disco consigliato a chi ha voglia di 50 minuti di spensieratezza sonora.

Stefano Gottardi

Track List:

1. The Trailer: History Is About To Begin
2. Let's Rock N' Roll
3. Easy Access
4. Napalm Heart
5. This Time Tomorrow
6. Smoke & Mirrors
7. High On Explosives
8. Electric Fire
9. Bombers En Vogue
10. Teenage Breakdown
11. Cindy
12. Princess Socialite
13. Riot
14. Outro: ...Over & Motherfucking Out




Torna ai contenuti | Torna al menu