ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


DIRTY LOOKS - California Free Ride

Reviews

DIRTY LOOKS
California Free Ride

(Perris Records/Andromeda Dischi)

2008

La parola California richiama alla mente di noi europei scenari da favola, solari e all’insegna del divertimento e del rock; se a questo aggiungiamo un disco come quello in questione, in cui non ci sono ballad e neanche cali di attenzione, il quadro sarà completato. Per quanto forse non siano fra i primi nomi ad essere ricordati, è bene sapere che i Dirty Looks sono una band con oltre venti anni di carriera alle spalle, che ha avuto a che fare con la Atlantic Records e con un certo Beau Hill. Basta come biglietto da visita? I Dirty Looks hanno mantenuto sostanzialmente inalterato il loro stile col passare del tempo, e sfoderano anche in questo caso un hard rock dal piglio tipicamente statunitense, caratterizzato da una voce, quella di Henrik Ostergaard, dal timbro graffiante e che ricorda a tratti quella di Vince Neil, a tratti quella di Sebastian Bach, sostenuta e rafforzata dai validi cori degli altri componenti del gruppo. “Only Child” si presenta come un ottimo singolo apripista, ideale per via di un ritornello semplice da memorizzare e al tempo stesso dinamico e rabbioso. Andando avanti nell’ascolto, è impossibile rimanere impassibili di fronte alla trascinante espressività di brani come “Look In The Mirror” e “Under My Skin”; anche “Brass Bed” risulta interessante, soprattutto per un inatteso finale acustico, mentre “Strong Man” è al contrario un po’ troppo ripetitiva. Nel complesso, comunque, la forza del rock sprigionato dalle note dei Dirty Looks non potrà non piacere agli amanti dei ritmi di oltreoceano, per una band che, pur essendo passata attraverso innumerevoli vicissitudini e cambi di formazione, ha trovato ancora una volta la grinta per andare avanti.

Anna Minguzzi

Track List:

1. California Free Ride
2. Look In The Mirror
3. Burning Rain
4. Only Child
5. Under My Skin
6. Strong Man
7. Come To My Party
8. Shake That Thing
9. Brass Bed
10. Clear Thought
11. Trip The Light




Torna ai contenuti | Torna al menu