ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STREET LEGAL - Bite The Bullet

Reviews

STREET LEGAL
Bite The Bullet

(Frontiers Records)

2009


Degli Street Legal avevamo già avuto modo di ascoltare l'esordio Thunderdome del 2000, di cui però non conservavamo un ricordo particolarmente esaltante. Nati per volontà del bassista Bjørn Boge dei Da Vinci (gruppo aor norvegese di discreto successo a metà anni ottanta), si ripresentano oggi dopo svariati cambi di line–up con il nuovo album Bite The Bullet. La band non sposta di un millimetro la propria proposta musicale, affidandosi ad un collaudato mix di hard rock stile Motörhead mescolato ad abbondanti dosi di melodia ed atmosfere anni ’70. Gli undici brani scivolano via bene ed ascoltare questo cd non risulta particolarmente impegnativo. Il gruppo passa con buona disinvoltura da pezzi hard rock, quasi metal come “Loading Up” e “Warriors Of Gengis Khan” a canzoni molto melodiche e leggere come “Somebody Up There Likes Me” ed “Unconditional Love”. C’è spazio ovviamente anche per la canonica ballata “Shadow In My Heart”: pur non spiccando per originalità, si dimostra la migliore prestazione vocale di Boge che senza bisogno di strafare ci delizia con una prova controllata e profonda. Come ormai consuetudine anche gli Street Legal si cimentano nella metalizzazione di un classico pop-dance e questa volta tocca a “Maniac”. Nonostante il risultato non sia male, l’idea risulta ormai troppo banale e sfruttata. Un album che non lascerà di certo il segno, ma che potrà piacere ai nostalgici dei primi Whitesnake ed agli amanti dell’hard rock senza tanti fronzoli.

Paolo Paganini

Track List:

1. Loading Up
2. Somebody Up There Likes Me
3. Unconditional Love
4. Warriors Of Gengis Khan
5. Shadow In My Heart
6. Bite The Bullet
7. Starship Trooper
8. Trapped
9. The Battle Of Kringen
10. Maniac
11. Silent Tear




Torna ai contenuti | Torna al menu