ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STEEL PANTHER - Balls Out

Reviews

STEEL PANTHER
Balls Out

(Universal)

2011


Due anni dopo il debut Feel The Steel, che tanto ha fatto parlare di loro, gli Steel Panther tornano con un album nuovo di zecca, Balls Out. Odiati da chi non è riuscito a comprenderne lo spirito goliardico che li caratterizza, amati da tutti gli altri, questi quattro pazzi rocker americani si continuano a divertire prendendo in giro il periodo d'oro delle hair band 80iane e prendendo in giro sé stessi. L'ironia dissacrante che da sempre li contraddistingue è ancora una volta la protagonista principale, e il disco, forte anche di suoni di grande caratura, decolla subito con l'opener “Supersonic Sex Machine”, mantenendo un alto livello qualitativo per tutta la durata, con qualche picco particolare raggiunto da brani come “Just Like Tiger Woods”, “17 Girls In A Row”, “It Won't Suck Itself”, “Tomorrow Night”, “Why Can't You Trust Me” e “I Like Drugs”, e con alcuni veri e propri “colpi di classe” da sbellicarsi dal ridere (il testo di “If You Really Really Love Me” è una genialata, mentre “Critter” sembra la versione estremizzata e sodomitica di “Teorema” di Marco Ferradini). Certo per godere appieno delle sconcissime stilettate linguistiche del quartetto è necessari quantomeno masticare un po' di inglese. In caso contrario Balls Out altro non sarebbe che un divertente hair metal album sulla falsariga di Aerosmith, Def Leppard, Mötley Crüe, Poison, Extreme e Van Halen, con la partecipazione di ospiti come Chad Kroeger (Nickleback) e Nuno Bettencourt (Extreme), ma i dati di vendita esaltanti delle prime settimane un po' in tutto il mondo, in un periodo in cui quasi nessuno sembra più acquistare cd, mandano un segnale chiaro: anche questa volta hanno vinto loro. Ed è giusto così: prendersi un po' in giro, ogni tanto, fa bene. E per chiudere alla loro maniera non resta che urlare al cielo un bel “viva la figa, viva gli Steel Panther!”...

Stefano Gottardi

Track List:

1. In The Future
2. Supersonic Sex Machine
3. Just Like Tiger Woods
4. 17 Girls In A Row
5. If You Really Really Love Me
6. It Won't Suck Itself
7. Tomorrow Night
8. Why Can't You Trust Me
9. That's What Girls Are For
10. Gold Digging Whore
11. I Like Drugs
12. Critter
13. Let Me Come In
14. Weenie Ride




Torna ai contenuti | Torna al menu