ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


SECOND SIGHT - Back On Earth

Reviews

SECOND SIGHT
Back On Earth

(GreyHound Records)

2009


Dopo l'immancabile serie di cambi di formazione che accomuna molti gruppi, il progetto Second Sight è oggi guidato dal bassista Gianluca Festinese il quale, per questo ep, ha chiamato a sé alcuni illustri musicisti della scena nazionale (e non). L'opener “Back In Your Heart” è, stranamente, il brano più scontato: nonostante una discreta prestazione da parte di Giacomo Gigantelli (ex Danger Zone), né il refrain, né la struttura del pezzo convincono più di tanto, addentrandosi su sentieri già percorsi in passato da troppe band e sistemandosi su livelli qualitativi poco più che sufficienti. La successiva “Talk To Me”, invece, sprizza classe da ogni nota, a cominciare dalla superba performance di Roberto Tiranti dei Labyrinth, perfettamente a suo agio anche nell'azzeccatissimo ritornello, passando per i soli incrociati di Alberto Bergonzoni de Gli Atroci e di Marko Pavic. Dopo tale gemma, l'arduo compito di tenere alta la qualità del materiale spetta al singer norvegese Marc Farrano (Faith Circus) che risponde “presente!” alla chiamata e sfodera tutta la sua classe nella bluesy e delicata “Your Eyes”, impreziosita da un solo di Alex De Rosso, e nella più 80s hard rock “Heart Of Stone”. A mettere la parola fine al lavoro tocca a “Sign Of The Times”, canzone dal piglio 80iano ottimamente interpretata da Gabriele Gozzi, singer di razza e vera e propria promessa dell'hard rock tricolore in forza a Killer Klown e Markonee. Ospiti a parte, alla band ligure vanno riconosciuti i meriti di un songwriting certo derivativo ma senza dubbio ispirato; unica pecca è forse una produzione non di prim'ordine, ma comunque accettabile. Dopo l'uscita di questo ep, la line-up è nuovamente cambiata ed ora sembra che il gruppo stia lavorando al nuovo disco con l'apporto di Andrea “Ranfa” Ranfagni ed alcuni special guest del calibro di Mark Boals, George Lynch, Michael Vescera e Chris Catena. Staremo a vedere cosa verrà fuori, le premesse sono buone.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Back In Your Heart
2. Talk To Me
3. Your Eyes
4. Heart Of Stone
5. Sign Of The Times








Torna ai contenuti | Torna al menu