ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


GYNGER LYNN - Baby's Gone Bad

Reviews

GYNGER LYNN
Baby's Gone Bad

(Eönian Records)

2010

Il nome è quello di una famosa pornostar americana, la musica quella composta attorno al 1993, periodo in cui le hair band erano ormai sorpassate. Di fortuna i Gynger Lynn ne avevano avuta comunque poca anche negli anni precedenti, dato che il debut album ha visto la luce solo nel 2009 sempre grazie alla Eonian Records, ed è difficile spiegarsi il perché. Di certo la produzione non è nemmeno lontanamente confrontabile a quelle “da major” di altri gruppi che seguivano all'incirca le stesse coordinate stilistiche, ma a livello qualitativo il quintetto di Chicago non aveva poi molto da invidiare a nessuno. Meno glam e festaiolo rispetto all'esordio omonimo, Baby's Gone Bad è un disco piuttosto variegato, che racchiude al suo interno influenze punk, sleaze e aor. Si passa quindi con naturalezza dal glam punk dell'opener “Take Me Away”, al rock melodico guidato dalle tastiere di “Baby’s All Talk”, e ancora dalle immancabili ballatone strappalacrime “Along The Way” e “Yes It's True” all'energico heavy metal di “Stay With Me” e “Baby’s Gone Bad”. Anche se a volte la varietà di stili fa quasi pensare che manchi un filo conduttore, il risultato finale dovrebbe riuscire ad accontentare i fan di Guns N' Roses, Vain, L.A. Guns, Lillian Axe e Crimson Glory, oltre ai completisti, che in quanto tali possono prenderlo a occhi chiusi.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Take Me Away
2. Need To Know
3. Baby's All Talk
4. Along The Way
5. Yes It's True
6. Need A Little Love
7. Goin' Home
8. Summertime
9. Lonely, Lonely
10. Never Find A Better Girl
11. Wanna Be Your Lover
12. The Chance
13. Stay With Me
14. Baby's Gone Bad
15. Way Of the World
16. Bad Luck




Torna ai contenuti | Torna al menu