ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


AUTUMN'S RAIN - Autumn's Rain

Reviews

AUTUMN'S RAIN
Autumn's Rain

(Go Down Records)

2011


Gli Autumn's Rain sono nati nove anni fa, nel 2003. Già nel 2009 dichiarano di aver tenuto oltre 110 concerti, eppure a guardare le foto del booklet sembrano giovanissimi. Evidentemente hanno incominciato a suonare assieme molto presto. Quello che abbiamo ricevuto è il loro primo full-length, dopo un ep di sei pezzi registrato con Davide Perrucchini (fonico dei Verdena) un paio di anni fa. Il sound del trio è dato da una commistione di generi: di sicuro la base è rock, ma nelle dieci tracce che compongono il cd si possono udire passaggi più pop, e strizzatine d'occhi a funk e persino grunge in qualche frangente. La registrazione, crediamo volutamente low-fi, in alcune parti è sporcata, ma in ogni caso in linea con l'intenzione della band, che paga un po' di inesperienza (specialmente negli arrangiamenti si notano delle ingenuità). Lo stile, abbastanza vario e non eccessivamente legato a schemi predefiniti, è un po' un'arma a doppio taglio; in particolar modo risultano alquanto fuori contesto i brani cantati in italiano, piuttosto stentati, soprattutto a livello di testi. Neppure quelli in lingua inglese, comunque, sembrano particolarmente ispirati. Cosa ancora più grave, le canzoni non rimangono in testa. La sensazione che si prova ascoltando questo disco è che gli Autumn's Rain siano un complesso forse ancora un po' troppo giovane e giunto precocemente al primo full-length, soprattutto su un'etichetta come la Go Down, che in passato ci ha abituato a produzioni di maggiore qualità. Dispiace, ma non siamo riusciti a trovare proprio nulla di interessante in questo lavoro.

Stefano Gottardi

Track List:

1. Tannannanna
2. Feelings
3. Last Pain
4. Re -
5. Too Loud (eng version)
6. Piove
7. Nuova Funky
8. Another year
9. Real Love
10. Real Love (coda)
11. Too Loud (ita version)




Torna ai contenuti | Torna al menu