ROXX ZONE - If you don't like rock n' roll... we don't like you!


Vai ai contenuti

Menu principale:


STEEL FLOWERS - 12 Tales From The Life Of Mr. Someone

Reviews

STEEL FLOWERS
12 Tales From The Life Of Mr. Someone

(Primula Records)

2009


Più che dalla provincia milanese, questi sette elementi sembrano provenire dalla lontana America. Il loro sound è infatti molto internazionale e rimane tale per tutte le 12 tracce del cd. Se vogliamo possiamo azzardare, con le dovute proporzioni, paragoni con band quali Lynyrd Skynyrd e Deep Purple, suonati con un groove più attuale e moderno. Alla voce Alessio D. Riz regge alla grande il confronto con i mostri sacri del genere e risulta essere il valore aggiunto del gruppo. I due brani che aprono il cd sono davvero degni di nota, e costituiscono probabilmente la vetta dell’album. La tensione scende un po’ con la seguente ballata “17th Full Moon” che non dispiace pur non spiccando per originalità. Un’inedita versione dei Guns N' Roses anni '70 emerge su “Against The Fanaties”, mentre le seguenti ballate “You’re My Shout” e “Night Queen” non convincono appieno. Meglio puntare su pezzi tirati come “Holiday Quip” e “Antithesis Of Being” in cui esce la vera anima rock del gruppo. Un lavoro complessivamente più che discreto, curato e professionale, che dovrebbe puntare maggiormente su quello che i ragazzi sanno fare meglio: l’hard rock!

Paolo Paganini

Track List:

1. When The Future Is Now
2. Summer Tale
3. 17th Full Moon
4. Against The Fanaties
5. You’re My Shout
6. Night Queen
7. Holiday Quip
8. Antithesis Of Being
9. Sweet Fire Eyes
10. Cover Girl
11. That Bitchy Witch
12. Smash The Fellow (Hypnotic War)




Torna ai contenuti | Torna al menu